INDISPENSABILI PER LIMITARE I CONTAGI DA COVID-19, IMPARIAMO A SCEGLIERE LA MASCHERINA PIÙ ADATTA ALLE NOSTRE ESIGENZE

Soprattutto ora che è in corso la seconda ondata pandemica è fondamentale che ognuno di noi si comporti responsabilmente, mantenerdo il distanziamento sociale ed osservando le misure igieniche, come quella di indossare la mascherina nel modo corretto.

La mascherina rappresenta una garanzia di protezione per sè e per gli altri: le evidenze scientifiche dimostrano che l'utilizzo delle mascherine è efficace per ridurre la diffusione del virus e che il solo fatto di non avere sintomi non costituisce una garanzia di non trasmettere il virus.

Gli asintomatici infatti – di frequente sono i bambini – sono responsabili di almeno il 50% dei contagi: indossare la mascherina in modo corretto è perciò fondamentale.

Le tipologie di mascherine in commercio sono molteplici e spesso resta il dubbio su quale sia la più adatta a seconda dei contesti di utilizzo e delle esigenze personali: chirurgiche, FFP2 e riutilizzabili, vediamo nel dettaglio le caratteristiche delle diverse tipologie e gli aspetti da considere per scegliere in modo consapevole.

Mascherina chirurgica - È monouso ed è quella maggiormente utilizzata, perché facile da reperire e relativamente economica (rispetto alle FFP2).

La capacità filtrante è soprattutto verso l’esterno in quanto le eventuali secrezioni respiratorie potenzialmente infette vengono bloccate dalla mascherina: ecco perché utilizzarle in modo improprio può renderle totalmente inefficaci.

Non hanno infatti un grande potere di filtrazione verso l’utilizzatore (20% in entrata per particelle di 2 micron di diametro): è quindi buona norma sostituirla con maggiore frequenza.

Mascherine FFP2 - Hanno un alto potere filtrante in uscita e verso chi le indossa ( 92%) e proprio per questo motivo una bassa respirabilità, il che rende difficoltoso indossarle agevolmente per molte ore consecutive in particolare se si svolge attività fisica pesante.

Sono monouso e  ad uso principale degli operatori sanitari: la pandemia le ha rese comuni anche nella nostra quotidianità, dove però non sempre sarebbero necessarie.

Infatti per una persona in buono stato generale di salute, a meno che non si trovi in particolari situazioni con  rischio ambientale maggiore (ad esempio uno spazio chiuso con poco ricambio d’aria e/o affollato), utilizzare una FFP2 oltre che antieconomico, potrebbe rappresentare una misura preventiva eccessiva.

Mascherine riutilizzabili con filtro certificato – Spesso realizzate in tessuto, sono riutilizzabili e con filtri sostituibili. Il consiglio generale è quello di affidarsi a mascherine che prevedano l’inserimento di un filtro certificato e possibilmente reperibile in farmacia. Affidarsi ad un prodotto certificato, su cui sono stati condotti test di laboratorio ed è stato seguito un iter normativo per la certificazione, offre al consumatore la garanzia di qualità e la possibilità di reperire dati tecnici ed informazioni sulla mascherina.

Non tutte le riutilizzabili sono in possesso dello stesso tipo di certificazione e ad esempio, non tutte sono Dispositivo Medico certificato.

HOLLY è l’innovativa mascherina riutilizzabile con filtri sostituibili realizzata in E.V.A. espansa: questo speciale materiale è atossico, anallergico, antibatterico, lavabile e disinfettabile.

Sostituendo quotidianamente i filtri, grazie alla cover riutilizzabile sarà come avere una mascherina nuova ogni giorno, riducendo il volume di rifiuti e con un ulteriore vantaggio in termini di risparmio.

Anche per gli aspetti di protezione e sicurezza offerte, HOLLY garantisce prestazioni vicine a quelle di una FFP2: è un Dispositivo Medico di Classe I, certificato dal Ministero della Salute, molto protettiva nei confronti dell’utilizzatore e con un’ottima respirabilità. Filtra particelle fino a 0,3 micron di diametro.

Scegliere una mascherina riutilizzabile certificata può fare la differenza: in termini di ecosostenibilità - perché limita il volume di rifiuti da smaltire - di costi di utilizzo e di efficacia di protezione.